Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

ATTRAVERSO L’ARTE 

Laboratori di medicina narrativa per la cura di sé e dell’altro. 
Museo delle Arti Sanitarie e Antica Farmacia degli Incurabili di Napoli
Conduttore: Daniela Scala: Counselor professionista avanzato, arteterapeuta e facilitatore di laboratori di Medicina Narrativa (Società Italiana di Medicina Narrativa; SIMeN) Co-conduttore: Federico Trentanove, ricercatore Università Ca’ Foscari di Venezia, Segretario nazionale e responsabile area ricerca e progetti SIMeN
Se l’emergenza sanitaria impedisce di organizzare visite ed eventi nel museo, per rimanere in connessione durante questo difficile periodo, il Museo delle Arti Sanitarie propone una serie di laboratori online ispirati alla Medicina Narrativa. Il laboratorio di Medicina Narrativa è una metodologia sviluppata alla Columbia University da Rita Charon, medico internista, che si basa su una concezione di medicina praticata con “competenza narrativa” ovvero “La competenza di riconoscere, assorbire, metabolizzare, interpretare, ed essere mossi dalle storie di malattia: […] aiuta medici, infermieri, operatori sanitari […] a migliorare l’efficacia delle cure sviluppando la capacità di attenzione, riflessione, rappresentazione ed affiliazione con i pazienti ed i colleghi” (Charon 2001). Tale competenza implica anche il prendersi cura di sé e della vita della propria mente (Mortari, 2013), perché la cura dell’altro passa prima di tutto attraverso la cura di sé. Il progetto è aperto a tutti coloro che sentono il bisogno di trovare uno spazio di riflessione e di elaborazione della situazione odierna nell’ambito sanitario e di promuovere il benessere personale attraverso l’Arte. L’Arte è di per se curativa: quando si parla di Arte viene immediato da pensare al piacere che si può celare dietro la visione di un’opera. Le sensazioni positive che si percepiscono, facendosi attraversare dall’Arte, hanno effetti benefici sul corpo, sulla mente e sull’animo. L’Arte, inoltre, ha ulteriori particolarità: quella di insegnare l’abilità di cogliere le modalità con cui le persone comunicano le loro emozioni; di comprendere la specificità e unicità dell’esperienza dell’altro; di costruire una sensibilità etica, ossia una capacità di azione professionale che consideri non solo i propri valori, ma anche quelli dell’altro. L’Arte nelle sue tante declinazioni e forme quali quelle ospitate dal Museo delle Arti Sanitarie e Antica Farmacia degli Incurabili farà da stimolo per incoraggiare la riflessione e la creatività, per ridurre l’isolamento sociale, per arricchirci come individui e ricostruire il senso dello stare insieme e della comunità. Il progetto sarà articolato in cicli di 4 incontri con cadenza quindicinale, della durata di 90 minuti, (orario 19,00 – 20.30). Il numero di partecipanti è compreso tra 15 (minimo) e 20 (massimo).
I Laboratori sono GRATUITI ma è NECESSARIA la PRENOTAZIONE inviando una mail a customercare@softitalia.net
Calendario degli incontri: 
mercoledì 3 marzo 19.00 -20.30
mercoledì 17 marzo 19.00 -20.30
mercoledì 31 marzo 19.00 -20.30
mercoledì 14 aprile 19.00 -20.30
Luogo:
Didattica telematica
Per informazioni:
Torna in cima